DVD

THE MISSION - the final chapter

spv 2009

Indietro
Sono un profano. Inutile negarlo. E profanamente mi sono avvicinato a questo mastodontico dvd triplo celebrativo, che riprende i quattro concerti finali dei Mission, quelli dell'addio, allo Shepherds Bush Empire di Londra tra Febbraio e Marzo 2008. Mentre scrivo, quella che doveva essere la pietra tombale della storia dei mission è già stata relegata al secondo posto, in quanto è appena uscito Live & Last, doppio cd che è un pò la summa di quegli spettacoli, più altri brani tratti dal tour 2008.  ma torniamo a noi. La grafica è accattivante, cartonato a sei pannelli con inserto succoso, zeppo di foto, dichiarazioni di Hussey e commenti dai fan più accaniti da tutto il mondo (tra i quali Alex, collega di Ascension Magazine). Ma bando alle ciance, è infilando il primo dvd che la festa ha inizio. E da quello che riesco a capire dalle immagini, per i presenti proprio di festa si è trattato! Il pubblico è caloroso, partecipe come da noi ce lo sognamo, e la band non può non esserne positivamente influenzata. Si parte con Amelia, e poi giù con tutti i classici che hanno reso celebri i Mission negli ultimi ventidue anni. Da Butterfly on the Wheel a Deliverance, passando per Like an Hurricane, Over The Hills and Far Away. la cover di Dream on (Aerosmith) e 1969 (Stooges), Severina...per finire con Tower Of Strenght, dove non è difficile immaginare più di un fan con gli occhi lucidi, consio che è DAVVERO l'ultima cosa che sentiranno dei loro idoli. Il capelli di Hussey saranno forse più diradati di un tempo, ma il suo carisma sul palco è rimasto intatto, e spesso mentre guardavo questo dvd mi chiedevo perchè i Mission no e gli U2 si? Perchè nonostante la matrice leggermente più dark, il sound dei mission è sempre stato accumunabile a quello dei colleghi irlandesi, dato che a livello di epicità o "canzoni da rock da stadio" la battaglia era davvero aperta. Forse ad Hussey e co è mancata quella ruffianeria "etica" che andava tanto di moda sul finire degli '80. O forse semplicemente non era il loro turno. Finita la visione dei due dvd del concerto, infilo nel lettore il terzo dischetto, zeppo di riprese dietro le quinte, stralci di concerti più o meno ufficiali, interviste, party...insomma, un altro tassello-chicca per i fan sparsi nel globo. In definitiva: se io, vero e proprio profano, mi sono goduto fino in fondo la visione di questo dvd senza sbadigliare o annoiarmi, vuol dire che il prodotto non solo è valido, ma è indispensabile per ogni amante dei mission. E inoltre mi permetto di dire che, per chi non fosse avvezzo al loro sound e non ne sapesse nulla, questo potrebbe essere un buon punto di partenza. Il fatto che mi sia ritrovato a cantare Severina per tre giorni dovrebbe dirla lunga... Buona Visione!!

Max1334

Copyrigth @2007 - 2018 By Erba della Strega