GOTHNEWS

Nuove Uscite 13/09/19)

WIRES&LIGHTS

Indietro

Era il 2012 quando Justin Stephens con “The Final Act” chiudeva definitivamente l’avventura musicale dei Passion Play annunciando, due anni più tardi, l’avvento dei WIRES&LIGHTS. Dall’esordio nella compilation “Pagan Love Songs vol.III” del 2014 con l’ottima “Swimming” passò un lungo periodo di preoccupante silenzio fino al 2017 in cui la band, oltre ad esibirsi al WGT, rese noto ufficialmente l’inizio della stesura dell’album di debutto. Siamo ai giorni nostri, giorni di fermento alla notizia che il primo full-length dei Wires&Lights “A Chasm Here and Now”(Oblivion/SPV), anticipato da ben tre singoli, è divenuto finalmente realtà. Il neofita che, leggendo le informazioni del gruppo su FB, pensasse ai W&L come al “solito gruppo berlinese di post-punk” non conosce minimamente il “premiato curriculum vitae” di Mr. Stephens che affiancato nell’occasione da Gabriel Brero al basso (La Fete Triste), Ralf Giant alla chitarra (MATR) e Sebastian Hilgetag alla batteria sforna un gioiello di “gothic-rock britannico postpunkizzato” con pochi eguali. Non nascondiamoci dietro un dito: chi è un fan della prima ora dei Passion Play troverà molti punti di riferimento nel vecchio “mood passionario”, punti di riferimento che qui vengono ristrutturati, attualizzati e velocizzati. E’ nondimeno acclarato che i Wires&Lights non diventeranno mai un gruppo di culto come lo sono i Passion Play (ndr band che, non so perché, affianco sempre nel mio immaginario “cultoso” ai This Burning Effigy) in quanto più “catchy” e “da classifica alternativa” (ndr2 Oblivion/Spv docet). Nonostante la mancata incoronazione a “cult-band” mi sento di consigliare ad occhi chiusi l’acquisto di “A Chasm Here And Now” a tutti i lettori di questa miserrima rubrica. Out dal 13 Settembre.

TRACKLIST: 01 Drive: 02 Swimming; 03 Anyone; 04 24H; 05 Sleepers; 06 Cuts; 07 Controller: Resistor; 08 Dead to Us; 09 Electric; 10 Going, Going, Gone.

Mr. Moonlight

Copyrigth @2007 - 2019 By Erba della Strega