GOTHNEWS

Nuove Uscite (25/12/19)

CATHEDRAL IN FLAMES

Indietro

Larghi cappelli spaghetti western, occhiali scuri e spolverini di lucida pelle nera: da come si presentano i CATHEDRAL IN FLAMES si capisce fin da subito che il dress code è di chi è in procinto di entrare di diritto nell’esclusivo club del goth old school. Il marmoreo singolo “Python”, una sorta di risposta Praghese all’anaconda di Leeds, fuga ogni residuo dubbio sul sound presente in “Children Of The Blackest Hole”(Autopr./EZRN), l’ep d’esordio di questo quartetto Ceco. Quando si parla di Repubblica Ceca il pensiero va subito ai XIII Stoleti ed al loro stile “vampirico” che negli anni ha fatto molti proseliti nello stato dell’Est Europa, dai Bratrstvo Luny ai Lermont passando per i Dorian, proselitismo da cui si smarcano i Cathedral In Flames. La band Praghese è infatti la prima e l’unica, riflettendo sugli influssi gotn’n’roll degli Stoker, a suonare duro e puro gothic-rock old school nel loro paese. “Children Of The Blackest Hole” è un manifesto Sisteriano tradotto con sensibilità teutonica anni novanta, così “Red Car” ci porta direttamente ai “cupi” Beyond The Wall Of Seep, l’atmosferica tittle-track con i suadenti vocalizzi di  Ambra Von Bernstein ai The Escape, i pregevoli giri si chitarra di “Hungry As the Grave” agli House Of Usher ed il  funereo blues di “Gunslinger's Blues” agli indimenticati Realm Of Doom. “Children Of The Blackest Hole”, senza dubbio il migliore debutto gothic-rock Europeo dell’anno, è disponibile in versione vinilica sulla pagina bandcamp ufficiale o contattando la band, cosa che consiglio caldamente. Out dal 22 Dicembre.

TRACKLIST: 01 Python; 02 Red Car; 03 Children Of The Blackest Hole; 04 Hungry As the Grave; Gunslinger's Blues.

Mr. Moonlight

Copyrigth @2007 - 2020 By Erba della Strega