GOTHNEWS

Nuove Uscite (07/07/20)

CANIS LUPUS

Indietro

Attivi in gioventù tra il 1999 ed il 2006, i CANIS LUPUS grazie alla raccolta “The Shape of the Ghost” del 2013 hanno avuto il classico ritorno di fiamma ed il mai sopito proposito di riattivazione è divenuto realtà nell’anno successivo. Il problema di fondo è stato sostituire il cantante e membro fondatore della band Robert Öst, divenuto ormai irrecuperabile alla causa. Dopo una ricerca di cinque anni si è optato di “dare la voce” al vecchio chitarrista -anch’egli membro fondatore del gruppo- Daniel "Mr Sandman" Sandberg con risultati altalenanti ma … “più tendenti alla discesa”. Quello che avevano fatto trasparire le anteprime di “Dust - and the Civilization of Ghosts”(Deepland Rec.), il primo album di inediti del combo Svedese, vengono confermate da ritmi morbidi in cui le chitarre sono affogate dai synth e vocalizzi che non convincono appieno -soprattutto quando quelle che dovrebbero essere backing vocals diventano lead vocals-. Maluccio “Rise And Fall”, senza il mordente che meriterebbe “The Final Dream”, pretenziosa “Frozen Lake”, l’abum si riscatta con “Blood Red” e soprattutto con “Love In Isolation” -traccia non a caso scritta nel 2006- interpretata in maniera “Leather Nuniana” da un Sandberg in odore di Jonas Almqvist. Avrò pure scoperto l’acqua calda, ma i Canis Lupus che amo di più, quelli del primo periodo di “Burn Bleed Die”, “A Dream Undone”, “F Y” e “Burning The Green” non sono altro che un “gotico ricordo” a confronto di questi che sembrano la copia nordica dei Rhombus. Uscita annunciata 15 Maggio, uscita effettiva -virus bolsonaroscausa- 7 Luglio. 

TRACKLIST:  01 Until You Say Goodbye; 02 Frozen Lake; 03 It All Ends; 04 The Final Dream; 05 Time; 06 Blood Red; 07 Love In Isolation; 08 Rise And Fall; 09 The ShapingOf The Ghost.

Mr. Moonlight

Copyrigth @2007 - 2020 By Erba della Strega