RECENSIONI DISCHI

Freddocane - Freddocane

SP 2012

Indietro

Freddocane una nuova band emergente della scena psychogrunge - anche se etichettare una band non sempre possibile. Il gruppo composto da Ivano alla chitarra, Beppe Fratus alla voce ed al basso mentre alla batteria vi l'attuale batterista dei Caponord, Guidi Stefano. Il loro album prende il titolo dal nome stesso del gruppo, "Freddocane", quindi. Il lavoro si articola in 15 pezzi prodotti dalla band e 2 covers. All'ascolto, l'album appare completamente piatto, un mix - voluto, peraltro- di soul, funky,grunge e chi pi ne ha pi ne metta dando per come risultato un qualcosa che non ha n capo n coda. Anche i testi non si salvano, troppo artefatti ed articolati per esser presi sul serio. Ed un peccato perch il loro lavoro pieno di buone idee, dai cambi di melodia e di ritmica a passaggi strumentali interessanti. Ne troviamo prova in pezzi come "Neve", "Col senno di poi" e "Nebbia" dove anche i testi hanno un loro perch. Un discorso a parte meritano poi le 2 covers. La prima, quasi inascoltabile, di "Such a shame" dei mitici Talk Talk, manca di quella spinta emotiva che ha il pezzo originale mentre la parte met cantata e met parlata rende tutto pi artificioso; si salva solo l'assolo di chitarra. La seconda, invece, "Walk on the wild side" di Lou Reed. Ed sicuramente meglio riuscita della cover dei Talk Talk. Anche se chiaro a tutti che le covers difficilmente superano l'originale, soprattutto se sono pezzi di un certo calibro.

www.myspace.com/freddocane
www.facebook.com/freddocane
www.youtube.com/freddocaneband

Cherry

Copyrigth @2007 - 2024 By Erba della Strega