RECENSIONI DISCHI

Pink Floyd - Immersion Ediction (The Dark Side of the Moon, Wish You Were Here, The Wall)

EMI 2011-2012

Indietro

Ed ecco le punte di diamante dell'operazione spilla soldi messa in atto dalla EMI chiamata "Why Pink Floyd?". Il rinnovo del contratto della band con la casa discografica ha fatto si che quest'ultima decidesse di ristampare tutto, e credetemi, non ce n'era davvero bisogno. Eppure qualcosa di buono c'è stato. Ovvero i box singoli, chiamati "Immersion Edition", dedicati (sinora) a tre album. Ogni box contiene l'album remasterizzato, l'album originale, versioni mix differenti, versioni live inedite, chicche da studio, dvd e blu ray con video d'epoca e documentari... Insomma, dei veri e propri "giocattoloni" per i fans sfegatati. Andiamo con ordine: In Dark side troviamo la versione remissata del 2011, quella dal vivo ripresa a Wembley nel 1974, un dvd audio con versioni quadrifoniche e in 5.1, sia del 73, sia quelle ripulite del 2003, oltre alla classica stereo del 73. E credetemi, già questo dischetto vi farà venire la bava alla bocca. Il Dvd contiene due pezzi dal vivo del 72, oltre a documentari su Dark SSide of the Moon e tutti (!!!!) i filmati proiettati nel famoso cerchio dietro al palco nei tour del 74 e del 75. Un Blu ray con tutta sta roba messa insieme e un ultimo disco con il primo mix che fece Alan Parsons nel 72. Niente rumori, niente voci, niente cantato su great Gig... Un'altra cosa, davvero, e ammetto che è emozionante perdersi dentro qualcosa di "nuovo" di un disco che ormai fa parte del tuo dna. Chiudono in bellezza un paio di demo, qualche altro live dove i brani stavano ancora prendendo forma e un pezzo dalle mitiche sessions abortite conosciute come 'Household Objects'. Detto fra noi, nulla di trascendentale, ma per me erano un pò il sacro Graal dei Floyd, quelli più sperimentali e futuristici. Discorso simile si può fare per Wish You Were Here, Un disco dell'album remasterizzato, un altro con chicche, demo , live e versioni alternative, un dvd audio con mix originali e remasterizzati sia in 5.1 che in quadrifonia, un dvd con i filmati di Storm Thorgerson  proiettati nel 1975 e un blu ray con tutto assieme. Ultimo della serie, per ora, The Wall, che raccoglie 2 dischi per l'album, 2 dischi per il live "is there anybody out there?" e 2 dischi zeppi di demo, versioni alternative, brani rimasti inediti e provini, compresi stralci della cassetta che Waters registrò da solo a casa sua nel 1978 preparando quello che sarebbe diventato uno dei dischi più venduti della storia. Interessante anche il dvd, con un documentario (peraltro già circolato tra i fans), un brano dal vivo e altre cosette. Mancano i dvd con le versioni 5.1 e quadrifoniche, e manca anche il blu ray. Ma si sa, Waters detiene i diritti maggioritari su The Wall, e nulla mi vieta di pensare che quello sarà un progetto a cui sta pensando da anni, ovvero un cofanetto DEFINITIVO su quella geniale opera rock. Ci spero almeno... Ovviamente ogni box è riempito di ogni genere di gadget, dalle biglie alle foto ai sottobicchieri alle riproduzioni dei biglietti per i concerti ai book fotografici e a quelli dei testi, stampe, sciarpe(!!!)... Insomma, una marea di fuffa che fa sorridere e poco più. Ma (per una volta) il contenuto "vero" vale la spesa (che non è di certo economica...si gira dai cento euro in su a titolo). L'unica pecca della EMI è stata quella di voler risparmiare troppo. O forse capitalizzare di più, il che è probabile. Se in un box simile a questi uscito a inizio 2011 (per la cronaca, era Peace Sells.... dei Megadeth) all'interno trovavamo svariati cd, dvd, qualche foto e le versioni viniliche dell'audio, qui se vuoi i dischi te li compri a parte. Maledetti avidi. Non mi resta che pregare per una continuazione della serie: morirei per sentire le chicche che stanno chiuse in archivio del periodo Ummagumma, o anche dello splendido e sottovalutato Animals... Stay Tuned!

Max1334

Copyrigth @2007 - 2021 By Erba della Strega