RECENSIONI EVENTI

16.07.2011 - CABARET NOIR - MIDSUMMER EDITION

Revolver Club di San Donà di Piave

Indietro

Ancora una volta di fronte all'impegno messo in campo dall'etichetta Old Europa Cafè e dallo staff Sepolcro Zero non ottiene alcun avvallo dal pubblico veneto e del nord Italia.
La proposta è davvero succulenta: LUFTWAFFE - ART ABSCONs - GNOMONCLAST si sarebbero alternati nel palco del Revolver Club di San Donà di Piave per deliziare i palati più raffinati.
Palati tanto raffinati da preferire protestare rimanendo a casa. Perdendo una grande occasione, perché stavolta l'atmosfera è perfetta, evitate le stucchevoli prolissità del congresso Post Industriale, le formazioni si
alternano con proposte nitide, racchiuse in tempistiche che ne risaltano il pregio lirico e gli arrangiamenti, senza mai stancare, ammaliando il pubblico presente.
Al banchetto dell'OEC era ben presente il cd a tiratura limitata creato apposta per l'evento, atto a solidificare l'atmosfera di una notte estiva.
Gnomonclast, progetto che nasce grazie alla collaborazione tra J1 Statik, uno dei due membri fondatori di Luftwaffe, e N2 ItinitI, già attivo nel progetto Art Abscons, con suoni che mescolano Blood Axis e i Death in
June della prima metà degli anni 90, il risultato è un live di tutto rispetto che non li fa affatto sfigurare di fronte agli altri due nomi in cartello.
I più titolati Art Abscons ammaliano con uno spettacolo che riesce a mescolare impatto visivo e musiche, non solo per quella maschera da folletto che evoca i più intricati dedali di radici della selva nera, ma anche per
le mimiche e una carismatica presenza sul palco, assolutamente la perla della serata.
Serata che si conclude col nome più titolato, i Luftwaffe, che non tradiscono le attese e riescono persino ad animare i presenti nei momenti in cui le percussioni hanno fatto da padrone, l'idea di ascoltare qualcosa di
troppo masticato capita nei momenti più acustici, però sono momenti ben incorniciati che si possono anche concedere.
Nel complesso sono state più di due ore di ottima musica, ben arrangiata, con un'ottima acustica che ne ha saputo catturare ogni più piccolo dettaglio.
Un festival estivo così pregiato che non poteva essere capito nemmeno dei palati più raffinati.

HEIXUE

Copyrigth @2007 - 2018 By Erba della Strega