RECENSIONI EVENTI

10/05/2013 THE KIDS + ROCKY HORROR TV SHOCK

Factory Club, Padova

Indietro

Era il 20 aprile 2013, Record Store Day; Max1334 e me si stava girando vari negozi di dischi a caccia di buoni affari, quando in un negozio di Treviso mi cade l'occhio su una locandina all'ingresso: The Kids live a Padova. Ehhh?!? Cosa?!?! Subito cerco febbrilmente la data nel timore che sia gia' passato: no, il concerto si terra' il 10 maggio. Sospiro di sollievo. Segno subito sul calendario perche' la data e' imperdibile. Primo: i belgi The Kids sono uno dei gruppi che fa parte dell'abc del punk. I primi due dischi sono capolavori, il terzo bello anche se gia' piu' wave, gli ultimi due niente di memorabile ma comunque dignitosi; come tanti altri gruppi sono andati in calando negli anni ma hanno comunque meritato un posto nella storia. Secondo: impossibile dimenticare il loro concerto del 22 maggio 2004 alla Gabbia di Bassano del Grappa. Uno dei migliori concerti mai visti. A supportarli due grandi gruppi romani: i Taxi (RIP) e i Transex (ex membri di Bingo e Ufo Diktatorz). Ricordo una grande bolgia e un concerto potentissimo da parte di tutti e tre i gruppi: i The Kids erano in stato di grazia, classico esempio di gruppo "vecchio" fuori ma bomba atomica dentro.L'attesa e' stata lunga ma alla fine dopo nove anni il giorno fatidico e' arrivato. Prendo e parto alla volta del Factory Club, posto mai sentito ma fortunatamente semplice da trovare, anche sotto al diluvio che ovviamente comincia quando sono quasi arrivato a destinazione. Il tempo di fare la tessera (a dire il vero gia' l'avevo fatta ai Death in June a dicembre, ma mi avevano dato solo una ricevuta e ora l'ho dovuta comunque rifare...bah), pagare l'ingresso e sono dentro. Il posto e' piuttosto fatiscente: al piano terra ci sara' il nostro concerto, al piano superiore una serata truzza! Mi colpisce subito la poca gente presente: sono le dieci e un quarto e credo di contare una trentina di persone appena. Inganno l'attesa con qualche birra in compagnia di un mio collega di lavoro e piano piano la gente arriva, alla fine un buon centinaio di persone abbondante dovrebbe esserci stato. Aprono la serata i trevigiani Rocky Horror TV Shock. Non li conoscevo per niente se non per qualche pezzo cercato su Youtube qualche giorno fa. Non mi sembrano tuttora male musicalmente, ma dal vivo mi hanno lasciato un po' freddino: un po' troppo statici sul palco secondo me. Sono comunque curioso di rivederli a breve, e in ogni caso ben vengano gruppi '77 come il loro, dato che la scena locale un tempo viva e florida sembra ormai defunta (cosa che si nota anche confrontando l'affluenza del 2004 rispetto a questa volta). Piccola pausa e salgono sul palco i The Kids. Potrei dire che le uniche differenze rispetto al 2004 sono il locale e la line up: dopo il recente abbandono del bassista originario, i membri storici rimasti sono il cantante e il chitarrista. Per il resto: stessa potenza, stessa energia, stessa carica. E si vede che questi vecchi ragazzi si divertono ancora, eccome. Scaletta sempre da terremoto, in cui dominano i pezzi dei primi dischi e si scatena l'inferno con perle quali (in ordine sparso) "Bloody Belgium", "I don't care", "Do you wanna know", "This is rock 'n roll", "Do you love the nazis", "Rock over Belgium", "Fascist cops"...Alla fine, piccolo bis (ci entra anche la cover di "Blitzkrieg Bop") e il gruppo si congeda tra gli applausi meritati e l'acclamazione unanime dei presenti. Senza dubbio abbiamo assistito a una lezione di storia del punk, sia in termini musicali che di attitudine. Ottimo anche il successivo dj set: se ai concerti gotici spesso e volentieri dopo il live devo scappare se voglio evitare l'orticaria dovuta alla selezione musicale e alla visione dei ridicoli balletti in pista, qui invece e' un piacere ascoltarsi robaccia quale "Cola Freaks" colare dalle casse!

ZA

Copyrigth @2007 - 2018 By Erba della Strega