INTERVISTE

DIAFRAMMA

giugno 2010

Indietro
Federico Fiumani un icona della scena alternativa Italiana. Con i Diaframma ha attraversato trent'anni di mode, trend, movimenti senza mollare mai. In occasione del suo concerto al Moonlight Festival, abbiamo deciso di scambiare un rapido botta e risposta con lui.


===============


Benvenuto su EDS Federico!

Ciao Max.

1982-2010 Ventotto anni senza mollare mai, sempre restando ben lontano dalle tentazioni del mainstream. Sei soddisfatto della tua carriera Federico? Rifaresti qualcosa? Lasceresti tutto com'?

Si,molto soddisfatto.
Il gioco che mi proponi pericoloso :) ! Chi ha letto "Brindando coi demoni" sa cosa rifarei e cosa no, un discorso lungo,complicato.

Molti si lamentano perch i tuoi ultimi testi sono troppo "caldi" eroticamente parlando. Cosa gli rispondi?

Niente..al massimo che l'eros che muove il mondo.

Non ti secca che la maggior parte del pubblico voglia sempre sentire i classici?

No, normale che la gente voglia sentire i classici..sono comunque pezzi miei.

sei soddisfatto di "Difficile da trovare"? So che come chiedere ad una madre se ama il proprio figlio...

S,pensa che esaurito e ora va in ristampa !

Brindando Con i Demoni, Dov'eri nel 77, Diaframma Track By track...hai sempre scritto libri autoprodotti di poesie, ma sembra che negli ultimi anni l'interesse dell'editoria nei tuoi confronti sia cresciuta. Vuoi parlarci delle tue uscite editoriali?

Sono molto soddisfatto anche dell'aspetto editoriale,in particolare di "Brindando coi demoni" che stato veramente un successo ha accresciuto l'interesse del pubblico per il mio operato.

un sogno nel cassetto che vorresti realizzare...e uno che hai realizzato

Ma i sogni non si dicono a quanto mi risulta..:) Uno realizzato ? Suonare ancora dopo trent'anni e avere sempre lo stesso entusiasmo di un ragazzino.

Un gioco sporco. Television "marquee moon" o Joy Division "unknown pleasures"?

Marquee moon, non c' partita.

Telecaster e Jazzmaster. Queste le tue chitarre di sempre. Solo Fender a casa tua? come hai scelto quegli strumenti? 

La prima chitarra che comprai fu una Tele e cos mi ci sono abituato da subito, la mia chitarra definitiva.
La jazzmaster la suonai per amore di Tom Verlaine ma una chitarra scomoda, non concepita per uno "zappatore" come me.

A luglio suonerai al Moonlight Festival a Fano. Che cosa proporrai? Sorprese? Aspettative? Impressioni pre-concerto? Inoltre: un festival dark, diciamola tutta. E tu hai sempre affermato che i Diaframma sono stati "dark" solo all'inizio, con Nicola Vannini, e che non c'era motivo di replicare. Che rapporto hai con i fans che bengono ai tuoi concerti sperando di sentire tutto quello che avete inciso dall'81 all'83?


Piero per convincermi mi ha detto che quest'anno un festival New Wave..non ho problemi a fare pezzi del primo periodo anzi mi piace molto ! Siamo stati i primi in italia a farla, la new wave,se non vado errato

Che ne pensi della reinterpretazione di Siberia fatta dai Marlene Kuntz?

Bella,molto bella. Ricordo quando la ascoltai la prima volta..fu dal vivo a Firenze al Saschall.Tutti alla fine si voltarono verso di me in modo interrogativo,il mio sorriso beato fu la miglior risposta !

Salirai sullo stesso palco dove si esibiranno i Names, gli A Certain Ratio e Peter Hook, che riproporr per intero Unknown Pleasures. Federico, farai un salto nel passato emotivo! Inutile negarlo, i Joy Division sono stati una fonte d'ispirazione forte nei vostri primissimi lavori...

Fortissima, certo, dobbiamo molto a loro. Li abbiamo amati e ascoltati allo sfinimento, oltre alla musica era proprio l'approccio rude, sincero e diretto che avevano dal vivo a conquistarci.

progetti futuri?

Un'estate densa di concerti,poi si vedr. Fare programmi a lunga scadenza in questo mestiere impossibile.

le ultime parole sono per te!

Le ultime parole...spero di suonare ancora e di divertrmi nel farlo.
Ciao

Max1334

Copyrigth @2007 - 2024 By Erba della Strega