INTERVISTE

IN LOVING MEMORY

MAGGIO 2008

Indietro

01-oilalÓ, prima di tutto benvenuti! presentatevi ai lettori di Erba Della Strega

Siamo un duo elettronico, nato nel 2004 quando il cantante (Alessio) inizia a collaborare con il produttore (Andrea). Nonostante la mancanza di strumenti tradizionali, stiamo cercando di infondere alla nostra musica una sorta di feel anacronistico. Inizialmente pensavamo ai Suicide come ispirazione, principalmente perchŔ nessuno dei due aveva alcuna sostanziale esperienza in una band... col tempo ci siamo evoluti fino a concepire il suono minimale che contraddistingue oggi le nostre canzoni.

02-un p˛ di storia

A parte Andrea che aveva suonato per qualche tempo in un gruppo punk, abbiamo iniziato con poco o nulla tra le mani a livello di esperienza e materiale... a inizio 2005 avevamo giÓ pronti i primi 3 pezzi... "She Fades Away", "Wild Musk" e "Sacrifice". Di questo EP non facemmo pi¨ di una ventina di copie, tanto per vedere le reazioni. In seguito abbiamo completato un'altra serie di pezzi e abbiamo infilato il tutto nell'EP che hai in mano, "East of the Iron Curtain". I concerti sono una raritÓ, dato che Alessio non vive al momento in Italia...

03-parlatemi del nuovo cd demo...

"East of the Iron Curtain" Ŕ fondamentalmente un sunto del materiale migliore che siamo riusciti a produrre finora... La maggior parte delle canzoni sono state scritte a quattro mani, Andrea ad occuparsi della musica ed Alessio delle parole. Le canzoni che vi troverai sono tuttavia in continua evoluzione, dal momento che si cerca costantemente di perfezionarle... Dal vivo avrai potuto notare alcune differenze rispetto al demo in determinati pezzi. Andrea Ŕ uno pignolo e tende a scartare il materiale che non sente pi¨ adatto ad essere suonato in pubblico.

04-quando vi ho visti di supporto ai Madre Del Vizio, la prima cosa che ho pensato Ŕ stata "ecco I Neva senza basso"...siete daccordo? mai pensato ad ampliare l'organico?

Il paragone Ŕ lusinghiero. Sicuramente i Neva hanno prodotto sonoritÓ molto vicine a quelle che noi cerchiamo di riproporre. Suonando dal vivo ci siamo resi conto che probabilmente un basso e una chitarra "reali" si accompagnerebbero molto bene alle nostre basi synth, un po' come avviene per i Guerre Froide che hanno suonato subito dopo di noi. L'introduzione della chitarra, almeno nelle esibizioni dal vivo, Ŕ giÓ in fase di studio; questa Ŕ una piccola anticipazione in esclusiva per voi...

05-vivete lontani, parecchio anche. Come riuscite ad organizzarvi tra Londra e Genova? Prove, stesura dei pezzi...

La stesura dei pezzi non Ŕ complicata come pu˛ sembrare. Alessio scrive testi con regolaritÓ, poi a tavolino studiamo su quali "idee musicali" possono essere inseriti e adattiamo i suoni al cantato, o viceversa se necessario, fino a trovare la giusta alchimia. Una volta raccolto tutto il materiale non Ŕ difficile ritrovarci in studio e incidere il pezzo in se. Un vantaggio del tipo di musica che facciamo Ŕ che pu˛ tranquillamente essere pianificata in parallelo.

06-nel vostro sito parlate di una New Dark Age. Credete che il movimento Goth sia di fronte ad una nuova rinascita?

In realtÓ, quello che intendiamo nel sito Ŕ un richiamo a chi non si identifica con la direzione che stanno prendendo la musica e la cultura goth. "New Dark Age" Ŕ un non troppo sottile riferimento a chi sulle "nuove tendenze" ci lucra... Sto parlando di una particolare etichetta discografica. Riteniamo di avere radici ben pi¨ profonde di gran parte del movimento attuale, e nonostante il nostro attaccamento alla "vecchia scuola" post punk e darkwave siamo convinti che l'individualismo sia imprescindibile dall'evoluzione musicale e culturale... In breve, sta venendo a mancare la volontÓ di distinguersi... Ŕ successo prima col movimento Cyber, ed ora con il Deathrock.

07-le tematiche dei vostri testi sono legate saldamente agli stilemi del goth classico. Avete punti di riferimento od influenze particolari?

Per quanto riguarda i testi abbiamo due grosse correnti che vanno ad unirsi: l'incisivitÓ e il messaggio del Folk Apocalittico... e il post-romanticismo, dandyismo, la disperazione e l'isolamento del Post-Punk. Il Novecento e la sua storia e cultura sono un grosso input a quello che Alessio scrive.

08-progetti futuri?

La Sybormusic (l'etichetta degli In My Rosary) sta facendo uscire un LP di Tribute ai Joy Division a cui noi abbiamo contribuito reinterpretando "Warsaw". Per il resto abbiamo giÓ del nuovo materiale con cui siamo andati ad esplorare lidi meno convenzionali... Una volta raccolta abbastanza musica per completare un disco le possibilitÓ saranno due: uscire con un'altro demo autoprodotto, oppure... beh, un contratto discografico non sarebbe poi una brutta cosa. Una volta organizzati meglio avremo anche pi¨ possibilitÓ di suonare live.

09-le ultime sono per voi

Abbiamo passato una gran nottata con i Madre e i Guerre Froide, che ringrazio per aver condiviso con noi la loro esperienza.
Grazie e ciao!
Alessio&Andrea

Max1334

Copyrigth @2007 - 2024 By Erba della Strega